Europcar

I giganti di Don Chisciotte: lungo la “Ruta de los molinos”

Move Around Madrid Hero Shutterstock 555469135

Madrid è una città imperdibile. La capitale della Spagna è ricca di storia, cultura e immersa nell’atmosfera cosmopolita spagnola. 

Oltre i confini della città, questa zona della Spagna ha tantissimo da offrire, dalla sontuosa città di Toledo fino a spingersi nella Mancia e questo ne fa la meta ideale per un viaggio on the road. E c’è un itinerario da percorrere in macchina che non potete assolutamente perdervi, e cioè la “Ruta de los molinos”. 

La “Ruta de los molinos”

La “Ruta de los molinos” attraversa decisamente la provincia di Toledo ed è stata resa famosa dallo scrittore Miguel de Cervantes e il suo Don Chisciotte. Il soprannome di “giganti” deriva dall’episodio in cui Don Chisciotte scambia gli emblematici mulini a vento della Mancia che si susseguono uno dietro l’altro per dei giganti. Non è difficile capire perché. 

Salite a bordo della vostra auto a noleggio, attraversate le dolci campagne della Spagna e iniziate a esplorare i giganti, lungo questo itinerario di 80 km che va da Orgaz a Madridejos. Con una tale ricchezza di punti di interesse, vi consigliamo di prendervi un paio di giorni in modo da poter seguire con calma le impronte del Don Chisciotte. Si tratta di una destinazione perfetta per un viaggio in famiglia in quanto l’itinerario promette condizioni di guida tranquille e tantissime cose da imparare ed esplorare. 

Cose da vedere e da fare lungo la “Ruta de los molinos”

Se partite da Madrid, guidate verso sud per un’ora e un quarto fino a raggiungere Orgaz; invece, se avete già iniziato il vostro viaggio on the road nella Mancia con una sosta a Toledo, arriverete a Orgaz in soli 30 minuti. 

Move Around Madrid Shutterstock 1603666429

Iniziate il vostro viaggio da Orgaz 

Questa pittoresca cittadina spagnola è il punto di partenza perfetto e offre uno scorcio della storia della regione. 

Parcheggiate la vostra macchina a noleggio e iniziate a esplorare Orgaz a piedi, guardandovi intorno per ammirare il castello medievale, la meravigliosa Iglesia de Santo Tomas Apostol, i palazzi nobiliari, le tradizionali piazze spagnole (chiamate “plaza” in spagnolo) e le porte di San José e Belén, due delle quattro porte di ingresso originali alla città. 

Una visita coi fiocchi a Mora 

La dieta mediterranea si basa sull’olio d’oliva, quindi durante qualsiasi viaggio in Spagna che si rispetti questo ingrediente non può assolutamente mancare nelle vostre esperienze culinarie. 

La città di Mora, a circa 6 km da Orgaz, è la patria dell’olio d’oliva. Mora è famosa per questo prodotto locale, ottenuto con metodi di produzione tradizionali illustrati sia nel museo dell’olio sia nel museo del frantoio, dove si utilizza ancora il metodo di produzione originale dell’olio. Altri siti di interesse a Mora comprendono il castello medievale di Peñas Negras, costruito su un costone roccioso, e la cappella della Virgen de la Antigua. 

La meraviglia dei mulini a vento 

Al cuore di questo itinerario della Mancia ci sono ovviamente i mulini a vento. Iniziate il vostro itinerario di 25 km da Mora a Tembleque, ma ricordatevi di fare una sosta lungo il percorso per trovare due mulini a vento molto tipici della Mancia. La vista dalla cima della collina è impagabile e uno dei modi migliori per vedere da vicino questi giganti. 

Una volta arrivati a Tembleque, esplorate la città a piedi e ammirate i tradizionali edifici che si affacciano sulla piazza principale della città. Sono costruiti nello stile classico della Mancia e sono un ottimo esempio dell’architettura tipica di questa regione. 

Da qui potete raggiungere facilmente (6 km) il paesino di El Romeral, meta ideale per le famiglie. Nonostante le sue dimensioni ridotte, qui troverete quattro mulini a vento tradizionali, tutti aperti ai visitatori, e due musei. 

Visitate l’emblematica cresta Consuegra della Mancia 

Il vostro viaggio nei luoghi in cui è ambientato il famoso romanzo di Cervantes raggiungerà il culmine al vostro arrivo a Consuegra, dopo un tragitto di circa 20 km.

Questo impressionante gruppo di 12 giganti accanto al castello medievale riporta in vita i pensieri di Don Chisciotte. Costruite nel XVI secolo, queste dodici strutture sono perfettamente allineate lungo il crinale denominato Cerro Calderico e formano la cresta Consuegra della Mancia. È l’immagine emblematica di questa zona.  

Prima di entrare per vedere i reperti e le esposizioni temporanee all’interno dei mulini a vento, ammirate il magnifico panorama che vi circonda. Anche il resto di Consuegra merita di essere esplorato insieme a tutta la famiglia. Passeggiate per le vie della città con la fotocamera a portata di mano e ammirate le chiese del Santísimo Cristo de la Vera Cruz e Santa María la Mayor, il museo archeologico municipale e il Museo del Cristo. 

Un tour in costume del castello vi farà fare un viaggio nel tempo, e avrete la possibilità anche di fare una visita guidata delle botteghe artigiane tradizionali e degli studios presenti in città 

E per finire, una visita allo zio Genaro 

A meno di 3 km da Consuegra, troverete la tappa finale della “Ruta de los molinos” e l’ultimo mulino a vento nella cittadina di Madridejos. Soprannominato con affetto “il mulino di zio Genaro”, questo mulino si è conservato molto bene nel corso dei secoli. 

Prendetevi il tempo necessario per ammirare uno dei più emblematici mulini tradizionali della Mancia e, se siete fortunati, potrete prendere parte a una visita guidata teatralizzata, condotta dal proprietario di un tempo, lo zio Genaro in persona. 

 

Volete continuare a esplorare la Mancia? Date un’occhiata alla nostra guida per vivere al meglio il vostro soggiorno a Toledo e immergervi in una delle più importanti città culturali del Paese. 

See more articles

More from Europcar